Param_Pita_Shah_Satnam_Ji

Secondo insegnante

Birth Name: Shri Harbans Singh
Date of Birth: 25th January 1919
Birth Place: The Holy Village of Sri Jalalana Sahib in the district of Sirsa (Haryana in India)
Respected Father: Shri Wareyam Singh Ji
Respected Mother: Aas Kaur Ji Both parents belonged to a Sindhu family.

Sua Santità Shah Satnam Singh Ji Maharaj si è incarnato il 25 gennaio 1919 nel villaggio di santo­Sri Jalalana Sahib nel quartiere Sirsa in Haryana (India). Il suo rispettato padre è Shri Wareyam Singh Ji e la sua venerata è madre Aas Kaur Ji. Sua Santitàè stato un padrone di casa eminente del villaggio e apparteneva ad una famiglia Sidhu. Sua Santitàè stato l’unico figlio dei suoi genitori. Fin dall’infanzia, Param Pita Shah Satnam Singh Ji ha dimostrato un vero amore per Dio con l’intenzione di volerlo raggiungere. CosìSua Santità ha iniziato la sua ricerca di un santo spirituale perfetto per soddisfare il suo desiderio di entrare in comunione con Dio. Durante questa ricerca, Sua Santità ha incontrato molte persone che erano note come grandi devoti di Dio. Sua Santità ha ascoltato le loro prediche, praticandole e studiandole a fondo, senza che nessuno gli diede la completa soddisfazione.

Una volta, Sua Santità ha avuto la possibilità di partecipare a un discorso spirituale di Mastana Ji Maharaj e di avere la sua benedizione sacra. Sua Santità rimase molto impressionata da Shah Mastana Ji e senti che Shah Mastana Ji era il maestro perfetto che stava cercando. Sua Santità ha sviluppato la massima fiducia in Shah Mastana Ji. Dopo di che, Sua Santità ha frequentato Satsang (congregazioni spirituali) di Shah Mastana Ji per tre anni consecutivi e serviva anche i suoi compagni di pratiche in maniera disinteressata. Ogni volta che Sua Santità ha espresso il suo desiderio di imparare la meditazione (Naam­sante) da Shah Mastana Ji, Mastana Ji Maharaj rifiutò dicendo: “Quando verrà il momento, vi chiameremo e vi benediremo con il Naam. Kaal (la potenza negativa) non danneggerà in alcun modo fino a quando si continuerà a frequentare i Satsang “.

Il 14 marzo, 1954 Shah Mastana Ji ha condotto un Satsang (discorso spirituale) nel villaggio Ghukeyanwali vicino Sirsa. Dopo il completamento del Satsang, Mastana Ji Maharaj chiama Shah Satnam Singh Ji e disse: “Vieni dentro e siediti vicino alla sedia. Staseral’ordine dell’Onnipotente è venuto a insegnare meditazione (Naam). Shah Satnam Ji si è seduto al suo fianco, e Shah Mastana Ji disse:”Vi abbiamo chiesto la meditazione (Naam) e abbiamo dato a voi seduti al nostro fianco il compito di affidarvi alcune importanti responsabilità. Faremo si che il leader di “Zindaram” (spiritualità) inondi le benedizioni di Naam (Meditazione) sul mondo “. “Sant
Bachan palte nahin, Palat Jaye brahamand” ­ significa ­ la dichiarazione di un Santo perfetto si dimostra sempre di essere vera. La legge dell’universo può cambiare, ma la dichiarazione di un adepto spirituale non cambia mai e sicuramente produce l’effetto detto.

Il segreto è stato divulgato da Mastana Ji Maharaj il 28 febbraio 1960. I genitori rispettati di Shah Satnam Singh Ji lo avevano chiamato. Ma, Shah Mastana Ji Maharaj, che lo ha fatto il suo successore, lo benedì con la ricchezza spirituale e onorevolmente lo nominò ‘Shah Satnam Singh Ji’. Shah Mastana Ji ha detto, “Abbiamo testato Satnam Singh Ji in ogni maniera, ma per evitare che lui abbia qualche idea in proposito. Shah Satnam Singh Ji, al fine di imparare la meditazione (il santo Naam) ha dovuto demolire la sua casa e ha dovuto sopportare l’umiliazione “. Shah Mastana Ji ha detto inoltre:” Oggi abbiamo trasformato Sardar Satnam Singh Ji da una persona comune all’Essere Supremo ” . Spiegando il motivo per cui Sua Santità ha scelto il nome ‘Satnam’ per il suo successore, Shah Mastana Ji ha detto, “Satnam è il nome del potere che controlla l’universo. È il potere di supporto per cui il mondo esiste “.

Shah Mastana Ji espresse un dubbio, dicendo “Solo una parte della popolazione mondiale crede in Santi e altri no. Come faranno a raggiungere la salvezza dell’anima che viene afferrata nel ciclo di nascite e morti (Ciclo della Trasmigrazione)? “. Più tardi Shah Mastana Ji ha spiegato, “L’anima di una tale persona che pronuncia ‘Satnam’ o che avrà il suo (Shah Satnam Singh Ji) darshan pio non potrà mai andare all’inferno”. Sua Santità, di fronte a un massiccio raduno pubblico a Dera Sacha Sauda, dichiarò apertamente Shah Satnam Singh Ji come suo successore spirituale. A questo scopo, Shah Mastana Ji ha inoltre effettuato un corteo di massa per le strade di Sirsa. Sua Santitàha fatto tutto questo per permettere alle persone di Sirsa conoscano Sardar Sahib Ji di Jalalana come il nuovo capo spirituale di Dera Sacha Sauda. Shah Mastana Ji è salito verso la la sua dimora celeste il 18 aprile 1963. Dopo la presa in carico di Dera Sacha Sauda, Shah Satnam Singh Ji costruì l’edificio di Dera Sacha Sauda, Sirsa sulle fondamenta gettate da Shah Mastana Ji.

Sua Santità ha ampliato gli ashram costruito da Shah Mastana Ji e costruito un nuovo ashram in Barnava vicino Meerut (Uttar Pradesh). Sua Santità ha scritto più di 20 libri e 1500 inni in diverse lingue. Questi sono molto impressionanti e sono scritti in un linguaggio così semplice che anche un bambino di 5 anni può capirli facilmente. Come per la dolce volontà di Shah Mastana Ji, Shah Satnam Ji ha avviato un sistema esemplare e semplice dei matrimoni negli ashram. Con questo sistema, i matrimoni si svolgono in modo molto semplice, senza superstizioni, i costumi, le formalità stravaganti o considerazioni di dote. Fino ad oggi, questa pratica è in corso in quanto tale.

Param Pita Shah Satnam Singh Ji ha cominciato a dare Naam al popolo dal 1963, corrispondenti a tre anni dopo la partenza di Mastana Ji Maharaj da questo mondo. Sua Santità svolto questo compito assegnato con la massima dedizione per quasi un periodo di 27 anni (1963­1990). Sua Santità fece piovere benedizioni indimenticabili e amore incondzionato sui suoi seguaci. I devoti rimarranno sempre in debito con lui per il suo amore e la gentilezza. Sua Santità ha tenuto discorsi spirituali (Satsang) in 2250 villaggi e molte città del Punjab, Haryana, Rajasthan e Uttar Pradesh. Sua Santità ha avviato 1108429 anime sulla via della realizzazione di Dio in unperiodo di 27 anni e 4 mesi. Sua Santità ha illuminato centinaia di migliaia di persone alla presenza di Dio, insegnando loro il metodo di ispirazione meditativa. Gli insegnamenti di Sua Santità sono stati abilitati da centinaia di migliaia di persone, portandoli a rinunciare al cibo non vegetariano, liquori e relazioni illecite.

Nel 1989, Param Pita Shah Satnam Singh Ji ha espresso il suo desiderio di passare tutti i suoi diritti al successore meritevole. A questo proposito, per un anno e due mesi, Sua Santità ha tenuto incontri periodici e consultazioni con i suoi discepoli, in modo da non avere dubbi sulla validità del successore. Sua Santità ha detto: “Noi non vogliamo alcuna confusione o violazione per la nomina del successore come è stato fatto in precedenza. Pertanto, si nominerà il nostro successore in modo così magnifico che nessuno è mai stato in grado di fare e né nessuno sarà mai in grado di fare in futuro “. Il 23 settembre 1990, in una cerimonia ufficiale a Dera Sacha Sauda, Sua Santità, alla presenza di un gran numero di devoti, venne dichiarato Sant Gurmeet Ram Rahim Singh Ji come suo successore. Param Pita Shah Satnam Singh Ji, pur affrontando i devoti, ha detto, “Le benedizioni divine sono state riversate su di Sant Gurmeet Ram Raheem Singh Ji secondo l’ordine di Mastana Ji Maharaj. E ‘stata la volontà del Signore e cosìè successo. Abbiamo nominato Sant Gurmeet Ram Rahim Singh Ji come il nostro successore “. Inoltre, Param Pita Shah Satnam Singh Ji ha emesso un ordine che è la seguente:Tutte le persone che amano Sant Ji (Gurmeet Ram Rahim Singh Ji Maharaj), ameranno (Param Pita Shah Satnam Singh Ji). Chiunque mi obbedisce, obbediranno a lui. Una persona che si fida di lui, si fida di noi. Se qualcuno ha sentimenti negativi per lui, vuol dire che ha lo stesso per noi.

Questa ricchezza spirituale mostra che non è un falso conferimento. La persona a cui viene concessa questa ricchezza spirituale è un illuminato fin dalla sua nascita. Satguru, per la sua grazia, porta questo in pubblico. Satguru dona le sue benedizioni sul suo successore e gli fa fare il lavoro che la gente del mondo non può
nemmeno immaginare.

Un santo musulmano ha giustamente detto: ­”Quale sharabe squillò Musalla, je Murshid farmave, Wakifkar Kadimi Hunda, galti Kadi na khave”. [Ci ò significa che qualunque ordine si riceve dal Satguru (il maestro spirituale) deve essere rispettato perché Satguru non può mai sbagliare. In questo contesto, significa che Satguru stesso sapeva il segreto riguardo al suo successore che egli divulga solo al momento opportuno. Il suo ordine deve essere rispettato].

Tutto questo è successo in un modo simile a quello in cui Shehanshah Mastana Ji aveva eseguito questa cerimonia (dichiarazione del successore). A quel tempo nessun uomo poteva capire. In seguito hanno dovuto accettarlo. Questo è accaduto con la gentilezza e la benedizione di Mastana Ji Maharaj. Nessun potere al mondo potrebbe influenzare le benedizioni che Shah Mastana Ji ha elargito a Shah Satnam Singh Ji. Ogni persona deve  rispettare l’ordine del suo Satguru e sarà sempre felice. I pensieri negativi (Mun) possono tentare di trarre in inganno, ma un devoto che si ricorda e segue gli ordini del suo Satguru (Master) sarà in grado di salvare se stesso dai movimenti negativi e il Satguru sarà sempre presente con lui.

Hukumnama (L’Ordine): Param Pita Shah Satnam Singh Ji Maharaj, Dera Sacha Sauda, Sirsa (Haryana). Data: 23 Settembre 1990. Con questa cerimonia, Param Pita Shah Satnam Singh Ji ha consegnato la carica di Dera Sacha Sauda e dei sui seguaci a Sant Gurmeet Ram Rahim Singh Ji dicendo: “Da oggi in poi ci siamo fatti liberi dalle responsabilità del Dera. Ora il nostro lavoro è quello di avere solo unpasto semplice e pregare Dio. Sant Ji (Gurmeet Ram Rahim Singh Ji Maharaj) si prenderà cura di tutti gli affari della Dera. Ogni persona che vuole contattarci per un certo lavoro, dovrebbero rivolgersi a Sant Ji. Lui sarà per guardare prossimi devoti “. ‘Essere Supremo si incarna su questo pianeta in forma di un vero Santo Spirituale per mostrare all’umanità la strada giusta che conduce alla vero obiettivo cioè, ottenere la salvezza delle loro anime dal ciclo vizioso di nascita e di morte (ciclo di trasmigrazione) realizzando Dio. Param Pita Shah Satnam Singh Ji era l’adepto Spirituale che si è incarnato in questo mondo per questo scopo. Sua Santità ha compiuto il suo dovere con grande successo, ha trasmesso la sua ricchezza spirituale al suo successore e tornò alla sua famiglia di origine ­ la casa del Signore, nel 13 dicembre 1990.